Contatti

Tel. 010.880087
Fax 010.872644
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi è Online

Abbiamo 18 visitatori e nessun utente online

Odontoiatria conservativa


L'Odontoiatria Conservativa è la branca dell'Odontoiatria che si occupa della cura e restauro dei denti danneggiati, conservando per quanto possibile tutta la struttura dentaria residua.

Ripara i danni provocati per lo più dalla carie e da fratture o da anomalie di forma e colore, restituendo ai denti una corretta Funzione ed Estetica.
La Carie è una malattia batterica che distrugge i tessuti duri del dente, colpisce anche il dente già otturato e il dente devitalizzato, ovunque sia rimasto del tessuto duro dentale raggiungibile dai batteri. 

Sono Tecniche dell'Odontoiatria Conservativa:

 

  • Otturazione: il danno al dente viene riparato riempendo direttamente la cavità dentale con un apposito materiale da otturazione estetico.    
  • Ricostruzione: è un'otturazione estetica complessa che ricostruisce parti molto estese del dente, evitando di doverlo rimpicciolire  e ricoprirlo con una Corona Protesica.
  • Intarsio: l'otturazione o ricostruzione estetica particolarmente impegnative per dimensioni, forma, colore o resistenza viene realizzata fuori dalla bocca  dall'odontotecnico. Il dentista prepara la cavità dentale, prende le impronte e per ultimo cementa l'intarsio sul dente.

 

Secondo le conoscenze scientifiche attuali le otturazioni devono essere realizzate con un materiale estetico composito a base resinosa  per le sue caratteristiche di estetica, biotolleranza, adesione, durezza, resistenza ad usura ed abrasione simili al dente naturale.

In passato le otturazioni venivano realizzate in amalgama d'argento, materiale grigio contenente il Mercurio un metallo potenzialmente molto pericoloso per l'organismo.
Le vecchie otturazioni in amalgama devono essere eliminate se presentano evidenti segni di deterioramento, sempre in isolamento con diga per evitare l'ingestione dei residui dell'amalgama e il possibile assorbimento di mercurio.

Per garantire un elevato livello di qualità le otturazioni devono comunque essere sempre realizzate sotto isolamento con diga in lattice, mentre per i pazienti allergici al lattice sono disponibili dighe in materiale anallergico.

Fasi operative per un'otturazione:

  • anestesia, necessaria o consigliabile talvolta anche se il dente è devitalizzato per i tessuti gengivali e i denti vicini sensibili
  • applicazione diga in lattice
  • preparazione cavità, detersione e disinfezione  
  • si applica una matrice contenitiva sezionale se l'otturazione interessa una parete prossimale o interdentale
  • applicazione del sistema adesivo
  • riempimento per strati della cavità con materiale composito resinoso che indurisce per fotopolimerizzazione con luce alogena o led
  • rifinitura, controlllo della masticazione e lucidatura
Joomla Templates by Joomla51.com